Il Leone Morente (e il maiale) di Lucerna (CH)

Mark Twain la definì “il pezzo di pietra più triste e commovente del mondo” ed effettivamente quando te lo ritrovi davanti è emozionante. 

Il “Leone Morente” di Lucerna rappresenta le Guardie Svizzere morte durante la Rivoluzione Francese nel 1792. Il loro corpo militare era particolarmente amato dai sovrani europei per la loro lealtà, dimostrata più volte sul campo. 
Il 10 agosto 1792 la Rivoluzione Francese arrivò al suo culmine con la presa del Palazzo delle Tuileries. Delle 1330 guardie composte da cittadini svizzeri non sopravvisse nessuno: chi morì per le ferite riportate, chi durante lo scontro, chi nei successivi scontri. Sopravvisse solo Carl Pfyffer von Altishofen, che in quell’importante momento storico era a casa sua a Lucerna in congedo.
Non dimenticò mai i suoi colleghi periti in guerra e decise quindi di far erigere a loro memoria il Leone, che stringe lo scudo con gli artigli mentre una  freccia gli perfora il fianco.

Due curiosità:
– Gli animali scolpiti in realtà sono due: se fate caso la nicchia dove riposa il Leone è a forma di maiale. E’ un caso? No! L’artista decise di dare questa forma alla nicchia perché non fu totalmente pagato dal committente nonostante lo stesso avesse raccolto molti soldi da tanti sovrani e gente comune;
– Trovare il Leone è una delle cose più difficili che mi sia mai capitate e infatti sono dovuta tornare due volte a Lucerna per trovarlo 😀  Si trova nel giardino del Ghiacciaio, all’interno della città, tra le case. E’ così difficile da trovare che in una strada vicina c’è un cartello che indica “No, il Leone non è qui.. dovete andare avanti e girare a destra” perchè Google indica il posto sbagliato 😀 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...