Piccolo tour nel Cantone Bernese: Interlaken, Grindelwald e Lauterbrunnen

Anni fa avevo una società che si occupava di noleggio autobus e abbiamo spesso lavorato con gruppi di turisti asiatici: giapponesi, cinesi, thailandesi… Arrivavano a Milano o Roma e poi girava l’Europa per tour che andavano dai 7 ai 10 giorni.

Uno dei giri più belli, per me, era quello che partiva da Milano e portava tra Svizzera e Francia. Inutile negarvi che io amo la Svizzera, soprattutto questa parte più rurale: il verde è un verde smeraldo; il cielo azzurro con queste nuvole bianche e pannose. Insomma, come dice il mio compagno “E’ perché siamo in Svizzera!”

Qualche anno fa ho avuto l’opportunità di fare un piccolo tour in quella zona e volevo raccontarvi del “triangolo” tra Interlaken, Grindelwald (no, qui Harry Potter non c’entra) e Lauterbrunnen.

Interlaken

E’ un piccolo paese nel Cantone Bernese, da dove partono la maggior parte delle escursioni della zona. Una delle più caratteristiche è la navigazione del Lago di  Thun e il Lago di Brienz con i battelli a vapore a pale, ancora perfettamente funzionanti. Da qui parte anche il treno che tocca le località che ho citato prima, Grindelwald e Lauterbrunnen, salendo per lo Jungfrau. Interlaken Ost è anche una fermata di quella che chiamano “Golden Pass”, una ferrovia panoramica che parte da Montreux e arriva fino a Lucerna. Immaginatevi un treno che passa tra pascoli, montagne, mucche che riposano nei prati verdi e panorami infiniti: ecco, quello e molto altro è la Golden Pass.

Grindelwald

Come dicevo, no, non c’entra Harry Potter e nessun cattivo combattuto da Newt Scamander. Grindelwald è un paesino delizioso del Cantone Bernese e una delle stazioni sciistiche più importanti dello Jungfrau. Qui le attività sportive non  mancano, tra sentieri infiniti e impianti sciistici che arrivano fino a 2500 m di altitudine. Tanto per darvi un’idea, ecco… se io non  fossi stata mai in Svizzera me la immaginerei proprio così:

Foto di Gitti Lohr da Pixabay 
Lauterbrunnen

Ecco, il mio posticino preferito!

Lauterbrunnen – pic by @unachiccainviaggio

Sono sicura che più di una volta, più di due, ma anche più di 10 vi sia capitato di vedere in rete la grande cascata che esce dalla montagna e si butta di sotto dalla roccia, la Cascata di Staubbach, facilmente raggiungibile con una passeggiata adatta anche ai meno esperti.

Cascata di Staubbach – pic by @unachiccainviaggio

L’acqua è un elemento fondamentale per Lauterbrunnen, non per nulla viene chiamata “la Valle delle 72 cascate”. Le più famose, a pochi km dal centro, sono le Trümmelbachfälle (le cascate di Trümmelbach), uno spettacolo naturale imponente. Quando sei lì ti senti l’acqua addosso, vaporizzata, anche se sei distante metri dalla fonte: è l’acqua di fusione del ghiacciaio dello Jungfrau, con una portata di 20.000 litri al secondo. Il flusso ent cra all’interno di gole e rocce con una tale potenza che ti senti un minuscolo soggetto nell’universo.

Pic by @unachiccainviaggio

Ho avuto la fortuna di poterle vedere anni fa e ancora adesso mi ricordo il rumore assordante e l’altezza delle gole. Per raggiungere l’apice delle cascate si prende un ascensore che sale seguendo l’inclinazione della montagna e poi si riscende a piedi in un giro che può durare fino a 4 ore, per i più esperti.

Io che sono tutto fuorché uno stambecco e amo la montagna solo d’estate ho impiegato circa un’ora e mezza/due ore per tutto il percorso.

Per lo spettacolo che si presenta, il costo di ingresso è veramente irrisorio: 12 CHF per gli adulti e 5 CHF per i bambini, purtroppo però non sono accessibili a disabili o carrozzine (nemmeno i passeggini dei bambini).

Se volete consigli sul percorso, non avete altro da fare che chiedermi. Io ne sarei felicissima! Sono posti che spesso non si inseriscono nei percorsi o in una settimana di ferie estive ma ne valgono davvero la pena. Non sono mete low cost perchè tendenzialmente la Svizzera ha un costo della vita più alto rispetto all’Italia ma l’importante è cercare dei posti vicini e dormire nei dintorni. Noi per esempio avevamo dormito ad Annemasse, in un ApartHotel centralissimo, che da la possibilità di dormire e far da mangiare nell’angolo cucina.

Annemasse è il tipico paese “d’appoggio”: visti i costi di Ginevra e della Svizzera in generale, Annemasse si trova appena al di là del confine, sfruttando la vicinanza con la Francia.

Non esitate a chiedermi informazioni 🙂

3 pensieri riguardo “Piccolo tour nel Cantone Bernese: Interlaken, Grindelwald e Lauterbrunnen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...