Una copia della copia del Cenacolo Vinciano? A Oggiono (LC)

Esiste la copia della copia del Cenacolo Vinciano, lo sapevate? Ebbene sì!
Nella Chiesa di Sant’Eufemia a Oggiono esiste una stampa che raffigura l’esatta rappresentazione della copia dell’Ultima Cena di Leonardo, eseguita da Marco D’Oggiono tra la fine del 1400 e i primi anni del 1500, un olio su tela, di proprietà del Museo del Louvre ed esposta in un castello della Ile de France.

La stampa dell’opera di Marco D’Oggiono

L’opera si differenzia dall’originale Vinciano per pochissimi dettagli, tra cui le aureole sulla testa di alcuni santi e lo sfondo. La bravura delle guide dell’Associazione Arcao di Oggiono ci ha svelato tanti dettagli, meno visibili nel Cenacolo milanese. Si rimane impressionati dalla bellezza delle espressioni, dai forti colori delle vesti, dal simbolismo presente in tutta l’opera. Ci hanno raccontato aneddoti e racconti su un Leonardo da Vinci più “umano”, uno di quelli che oggi chiameremmo “multipotenziali”: entusiasta in prima istanza, poi appassionato di qualcosa d’altro, grande creatore ed inventore e uomo piuttosto bizzarro.

Oggiono è un paese della provincia di Lecco, ma ha una ricca storia di arte e cultura. Nella stessa Chiesa di Sant’Eufemia si trova anche il Polittico attribuito a Marco D’Oggiono: si tratta di 10 tavole dipinte a olio nei primi decenni del 1500. Al centro l’Assunzione della Vergine tra gli Apostoli e sopra il Dio Padre che pone una corona sul capo della Vergine. Negli altri otto vengono rappresentati diversi Santi, tra cui Sant’Ambrogio, Sant’Eufemia, Sant’Apollonia, San Sebastiano e San Rocco. Soprattutto queste due ultime figure compaiono più volte anche nel vicino Battistero Romanico di San Giovanni di cui vi parlerò in un altro articolo, perché si merita davvero un discorso a parte.

Il Polittico attribuito a San Marco D’Oggiono

In tutto questo mi ha colpito molto la storia di Sant’Eufemia. Penso a quante volte sono passata dalla strada centrale di Oggiono, che ho visto quella colonna o la Chiesa senza dare troppo peso. La colonna rappresenta appunto la Santa Protettrice di Oggiono. La leggenda narra che dopo atroci torture fu data in pasto ai leoni che, riconosciuta “la santità”, le risparmiano la vita. Sulla colonna infatti la Santa è rappresentata con due leoni vicino alle gambe, uno dei quali ha la sua mano tra le fauci.

La Chiesa di Sant’Eufemia

Lì vicino, a destra guardando la facciata della Chiesa, c’è una scalinata di circa 150 gradini che portano al Belvedere di Oggiono. Qualcuno direbbe “un posto ideale per portare il fidanzato che ti sta per lasciare” 😀

Associazione Arcao – Oggiono qui tutti i dettagli per le prenotazioni e le visite al Battistero e alla Chiesa di Sant’Eufemia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...