L’Orrido di Bellano, che tanto orrido non è

Ormai avrete capito che una delle cose che io amo di più è gironzolare vicino a casa. Ho la fortuna di gestire la community su Instagram di IgersLecco che si occupa di promuovere il territorio tramite la fotografia. Sabato abbiamo avuto l’occasione di visitare l’Orrido di Bellano, una gola naturale formata dal fiume Pioverna che forma poi una grande cascata che scende fino al Lario.

Il primo scorcio appena arrivati

La storia ci racconta che la gola naturale si formò in tempi molto molto remoti, addirittura si parla delle glaciazioni dove nella odierna Valsassina si formavano dei ghiacciai. Le acque del Pioverna furono molto importanti per lo sviluppo del territorio: si utilizzarono per la lavorazione del ferro e successivamente per l’uso nel Cotonificio, la cui struttura si vede ancora prima di arrivare all’Orrido.

L’Orrido si porta dietro anche tante leggende: quella più strana, ancora in parte inspiegabile, è la presenza della torre chiamata “Cà del Diavol”: si parla di questa casetta già a metà del 1600 ed è caratterizzata da un satiro disegnato nella parete esterna. Le tradizioni orali raccontano che fu luogo di licenziosi festini e riti satanici ma nessuno sa ancora a cosa servisse. Grazie ai finanziamenti della Regione Lombardia è ora oggetto di ristrutturazione e chissà che non si possano scoprire nuovi dettagli.

Gli stessi finanziamenti sono stati poi utilizzati per le nuove passerelle che permettono una camminata adeguata a tutti, immersi totalmente nella natura.

Ringrazio poi Lake Como For you, l’Infopoint di Bellano e lo stesso Orrido per averci permesso la visita.

La giornata però non può che concludersi sulle rive del Lago di Como, con i suoi scorci e i suoi panorami che tanto fanno innamorare chi viene da lontano. Un gelatino, un giro in barca, una passeggiata sul lungolago e tutto prende una piega diversa.

Vi lascio i link dei video: https://youtu.be/53xLuZ6Jjjg

5 pensieri riguardo “L’Orrido di Bellano, che tanto orrido non è

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...